?

Log in

No account? Create an account
 
 
17 August 2010 @ 01:29 pm
Aldebaran  
Gli stabilimenti balneari.
Luoghi temporanei, delimitati da cabine e staccionate e aperti verso un orizzonte pieno di possibilita'.

Si dividono per lo piu' in due categorie, quelli con il cartello: Tu qui non puoi entrare (e la sagoma di un bambino con sopra una diagonale rossa) e quelli che sono come il paese dei balocchi.
Non esistono vie di mezzo.

Ci sono i bagni che odiano i bambini, il regolamento affisso in bella vista, ornato con secchiello bucato e sottostanti palette incrociate, parla chiaro.
I minori di anni dieci devono essere strettamente sorvegliati, se una creatura viene scoperta lontana da un adulto puo' essere arrestata e utilizzata alla bisogna come zavorra per la boa, spauracchio per gabbiani, fermaporta, appendiabiti.
Non sono ammessi giochi di nessun tipo, il bagnasciuga e' offlimits, i possessori di palloni e racchettoni possono essere perseguiti e giustiziati vicino al pattino. (impiccati con la gomena di servizio al pennone della bandiera).
Ogni schiamazzo superiore al livello di soglia denominato: "Civile sussurro" verra' punito con la somministrazione di colpi di remi proporzionati alla durata e al volume.
E' assolutamente vietato introdurre nello stabilimento i Gormiti, si precisa che la regola vale anche per Poivrons il guardiano, Ipnorana la beffarda, Mantra l’Implacabile, Tenaglia il terribile, Grankios il vendicatore.
La loro appartenenza al popolo del mare non da' diritto ad alcuna deroga.
I giochi di carte (Tranne quelli praticati dalle persone anziane che possono bestemmiare e invetrarsi come gladiatori durante le partite a cirulla, briscola, tresette e scala quaranta) sono proibiti.
In particolare MAGIC e' considerato gioco di azzardo, le carte saranno distrutte nei modi piu' efferati a seconda della rarita'.
Le carte comuni saranno strappate per il lungo e serviranno per innescare la brace del barbecue.
Le non comuni verranno ridotte in coriandoli e fatte ingoiare al proprietario.
Le rare verranno requisite e poi vendute al mercato nero, il ricavato verra' utilizzato per l'acquisto di museruole e cilici di taglia Small e Extrasmall
E' richiesto a tutti i bambini di rivolgersi al personale utilizzando l'antica ma sempre civile e rispettosa forma del "lei".
Il personale tuttavia potra' ricambiare con insulti ed epiteti che serviranno a far crescere forti e robusti i ragazzi e ad infondere in loro il senso del rispetto.
I castelli di sabbia verranno rasi al suolo, secchielli e palette confiscati, le formine sfondate.
Si fa obbligo di dichiarare all'ingresso il possesso di biglie dei ciclisti che saranno ammesse nella quantita' di una pro capite.
Il giorno di San Lorenzo sara' consentito in magnanima e straordinaria misura, la costruzione di una pista per biglie che non dovra' eccedere le dimensioni previste dalla specifica appesa in bacheca.

Adesso raccogliete i vostri capelli con una fascia di cuoio, indossate un gile' con le frange, infilate il collo dentro una collana con il simbolo della pace e scalciate via le scarpe. Sapete suonare la chitarra? Accennate l'inizio di "Knockin' on Heaven's Door" ed entrate senza esitare, siete appena stati nominati cittadini onorari del popolo libero dei bagni Aldebaran.
Qui le clessidre sono orizzontali e lo sarebbero anche le bottiglie di birra se non si rovesciasse il contenuto.
Prendila bassa, take it easy, keep it cool,cogli l'attimo ma lentamente che fa troppo caldo, sono solo alcune delle massime incise sui corpi dei bagnanti, perche' agli Aldebaran tutti sono tatuati.
La radio diffonde spesso psichedelia anni 70 ma anche cori alpini se la giornata e' particolarmente torrida.
In quel caso Alberto gira con una caraffa piena di Vin brule' e una pila di bicchieri: "Al caldo si risponde con il bollente" - dice, "Meglio se ci sono anche i chiodi di garofano" - aggiunge
Alberto il bagnino ama indossare cappelli di ogni tipo, dal Fez marocchino al cappello Aussie di pelle ma e' stato visto con baschi alla Pizarro, bandane alla Little Stevens e perfino un copricapo di foglie di banano e bambu'.
Al bar c'e' Paul, l'uomo piu' etnico che abbia mai camminato nella West Coast.
Ad ogni richiesta risponde con un cenno del capo, il suo credo e' "Essere sempre affermativo".
Vuoi un succo di pirite allungato con polvere di fata? - C'e'
Vuoi una spremuta di radiatore con succo di fossile? - C'e'
Ordinare un succo di frutta e osservarlo mentre lo preleva dal frigo (con la mano che spunta dal bracciale di pelle di serpente che gli stringe il polso) ti fa sentire nella foresta pluviale a cavallo di un coccodrillo.
Alessio, l'altro bagnino, e' un vampiro balneare che considera la vita come risalire controcorrente un fiume in piena.
I due stati di Alessio (On e Off) sono evidenziati dagli occhiali da sole.
Se li indossa sta ancora affrontando la fase REM del sonno, se lo vedete aprire gli ombrelloni non siate tratti in inganno, sta ancora dormendo, si muove solo grazie ad una forma di sonnambulismo controllato che ha sviluppato negli anni.
Quando non indossa gli occhiali puo' parlare e interagire con il mondo, cosa che fa tenendo in mano una bottiglia di birra da cui ogni tanto beve un sorso.
Alessio tacchina, salva un incauto nuotatore, pronuncia una massima e spesso indossa il costume del capro espiatorio.
Grazie ad un altro potere (denominato: dissipazione tensioni negative) e' spesso al centro degli sfoghi e insulti degli altri che gli entrano nel proverbiale orecchio destro e gli escono dall'altrettanto sinistro.
Ivana e' il deus ex machina del magico regno di Ozbaran, dalla sua cucina non piu' grande di una scatola da scarpe, escono le piu' succulente leccornie.
Donna che si muove in punta di piedi sopra i propri chakra ha un carattere forte e variabile.
Non si ferma davanti a nulla e accoglie con entusiasmo qualunque iniziativa la venga proposta.
"Che ne diresti se organizzassimo un torneo di arti marziali tra la fila due e la tre?"
"Direi che quel giorno cucino cinese e indosso il kimono..."
E se facessimo una gara di trottola basca variante zigana?
"Ai premi ci penso io, conosco un ceramista..."
Ivana ha amici che svolgono le mansioni piu' disparate, avete bisogno forse di un imbalsamatore-idraulico-canterino?
Lei ne conosce almeno un paio.
Un avvertimento, se notate una strana luce nei suoi occhi che nemmeno voi riuscite a interpretare allontanatevi subito.
E' sintomo che i suoi chakra sono disallineati e sarebbe capace di uccidervi solo perche' sulle vostre ciabatte c'e' qualche granello di sabbia di troppo.
Potrei raccontare di come e' stato eretto un mastodontico stadio da freccette, delle risposte che vengono elargite ai foresti che si lamentano che il mare e' mosso (e se si puo' fare qualcosa), della postazione doccia realizzata con foglie di palma secche prelevate dal camion del servizio giardini, dei toast caldi imbottiti di nutella, delle more di gelso che accompagnano il bianchetto, del Santino di Moana Pozzi affisso nel bar che veglia su tutti, dei concerti serali, delle collane di Paul (P.E. Baracus era un dilettante), dei racconti di pesca di Alberto.
Non riuscirei pero' a rendere giustizia all'atmosfera unica che regna ai bagni.
Dimenticavo, giusto per doffondere cultura non-essenziale: Aldebaran è la stella più brillante della costellazione del Toro, Aldebaran è il nome di uno dei demoni citati dal Libro di Enoch, Aldebaran è il nome di un album dei New Trolls, Aldebaran è il nome di una canzone di Enya, Aldebaran è il nome del cavaliere d'oro del Toro nei Cavalieri dello zodiaco, Aldebaran è una città di Ragnarok Online, Aldebaran è il nome di uno dei quattro cavalli bianchi che tirano la quadriga nella celebre corsa del kolossal Ben-Hur, Aldebaran è il nome di un fucile in Final Fantasy XII, Aldebaran... avete capito
Prosit.

Tags:
 
 
Current Location: Spiaggia
Current Music: System of a down - Disorder