?

Log in

No account? Create an account
 
 
05 October 2011 @ 03:28 pm
Star Brod  
Episodio uno (ma solo qualche fetta)

Uno spazio immenso delimitato dalla tangenziale.
Un territorio che da lontano pare quieto e sereno ma in realta' e' il teatro di una vera e propria guerra tra bande.
Da una parte ci sono ribelli, che al ritmo di Obladi' Oblada' gettano zizzania nell'ordine costituito, dall'altra i seguaci del boss Palpatina (cosi' chiamato per la sua mania di allungare le mani quando e' sull'autobus) che vogliono conquistare la citta' per poi rivenderla e comprare della RAM con la quale espandersi.
I nostri fatti, (non quelli che chiedono: scussaciaimicacentolire?) ma gli accadimenti, cominciano quando i ribelli scoprono che Palpatina sta facendo costruire una rosticceria al chilometro sei.
Un mega autogrill capace di friggere venti tonnellate di patate al minuto e far evaporare la salute di milioni di cittadini in un secondo.
Se il terribile progetto vedesse la luce segnerebbe la fine di tutte le piccole attivita'.
Niente piu' chiosco di olive all'ascolana, niente piu' suppli', ne' calamari fritti, ne' fokaccette...

Per fortuna i ribelli, dopo un concerto, riescono ad impadronirsi delle planimetrie segrete ma proprio mentre stanno tornando a casa vengono assaliti dalle forze imperiali.
Prima che sia troppo tardi la principesca Luisa, cantante part time e addetta alle public relation, fa una foto e manda via sms i piani ad un vecchio amico con cui divide l'opzione "you and me".
Viene catturata subito dopo ma intanto i piani sono in viaggio.

Il messaggio arriva al telefono di Luca Santocielo, un giovine universitario fuoricorso che sbarca il lunario aiutando lo zio Rocco a svuotare le macchinette del poker. Aveva conosciuto la principesca Luisa al campeggio della parrocchia. Se non fosse stato per il suo apparecchio ortodontico e per il terrore di tagliarsi la lingua avrebbe anche provato a limonarci (scambio di saliva a-grumi).
Ora a lui era rimasto solo un vago ricordo e quell'opzione "you and me" che non utilizzava dall'estate prima.
Bip Bip - fa il suo telefonino
Ti e' arrivato un messaggio - gli dice lo zio
Si, vabbe', poi lo guardo, ora cio' lo scazzo - risponde Luca

L'SMS rimane in attesa fino alla sera, quando il giovine esce con la compa per bere.
Ou guarda un po' sto filmato che sballo - dice uno dei suoi amici
Cioe', c'e' un gorilla che si vuole fare un cancello! - continua
Quando e' il turno di Luca che vuole stupire tutti con una nuova suoneria composta esclusivamente da rutti e scuregge passate al sintetizzatore ecco che si accorge di quell'SMS non letto.
Ou aspettate raga, cio' un messa da leggere... - dice
I piani gli appaiono ma sono incomprensibili
Ou ma che roba e' sta qui? Sara' mica un virus?
No no, sono dei progetti, non vedi? - dice Ivano, terzo anno all'istituto Pitagora per geometri
E che cosa ci faccio? - chiede Luca
Portali a qualcuno che li possa decifrare! - consiglia l'amico
E cosi' balzano sui loro motorini e si dirigono al cantiere edile di Via triberti dove vive Orbi Chemodi, un rude metronotte con problemi di vista che molti considerano matto ma che a Luca sta simpatico.
Non appena Orbi vede i piani sbianca.
Mma.. mma.. questa e' la planimetrie per la costruzione della Mega rosticceria! - esclama
Allora e' vero quello che si dice... Luca, di' ai tuoi amici di lasciarci, e' arrivato il momento di rivelarti un segreto - conclude
Ragazzi, ci vediamo in giro - dice Luca, i ragazzi ripartono impennando verso il centro.

Quando sono soli il vecchio comincia a parlare:
Vedi ragazzo, io conoscevo tuo padre, lo so, sara' difficile crederci ma eravamo amici e sopratutto eravamo imbattibili a calcio balilla.
Io giocavo con gli attaccanti e lui in difesa.
Era un portiere formidabile prima che...
Prima che cosa? - chiede Luca
Vedi noi tenevamo sempre i calciatori rossi, illuminati dal sole che filtrava dalla finestra eravamo simili agli dei: imbattibili, imbattuti e leali come... Fausto, poi un giorno nefausto
Un giorno?
Tuo padre decise di cambiare sponda...
Vuoi dire che mio padre divenne...
si, un giocatore del lato oscuro, prese gli omini blu e da quel giorno diventammo rivali.
Ah meno male... - dice Luca
Ma meno male un corno! - ribatte Orbi
No, cioe' capisco ma avevo paura che, ok lascia perdere, e poi? - chiede Luca
Poi io lasciai perdere le competizioni, decisi di lavorare di notte e di cambiare vita.
Comunque veniamo a noi, se hai il suo sangue nelle vene, oltre che essere bravo a calciobalilla potresti aver ereditato un po' del suo talento.
Hai mai sentito parlare dei Salumieri Medi?
Intendi quei personaggi leggendari dotati di straordinari poteri?
Proprio cosi', se ti dicessi che io ero uno di loro? - dice Orbi e infilata una mano nel cestino della merenda ne fa uscire un lungo salame. Dopo averlo alzato verso il cielo dice: Ecco qui, questo e' il mio insaccato, l'ho fatto con le mie mani, polpa di spalla, lardo di gola, aglio di colonnata, stagionatura media.
Mira come dalla sua buccia vivida si alzano iridescenti riflessi di passione, odora il suo profumo di antico, immaginalo a fette dentro una rosetta croccante...
(continua)
Tags:
 
 
Current Location: Tangenziale
Current Music: Alan Parsons - I Robot