?

Log in

No account? Create an account
 
 
21 November 2011 @ 10:35 am
Sfiga tua senza ritorno  
Non importa se siete molto fortunati, non ha alcuna importanza.
Alcuni accadimenti nefasti capitano, fatevene una ragione.
Per lo stesso motivo non dovete cercare di capire la sfiga.
Essa ha molte facce e altrettante sono i sentieri che decide di percorrere quando vi viene a trovare.
Lo so, a volte sembra un essere senziente, pare dotata di una propria coscienza, qualcuno potrebbe definirla cinica e masochista ma davvero, non perdete tempo ad analizzarla perche' cervelli fini e anni di studio non sono arrivati a capo di nulla.
Gli esempi sono centinaia, da manifestazioni subdole e imprecise a eventi che paiono progettati ad arte.
E' una tematica che ha ancora larghissime aree di studio, l'uomo ha appena cominciato a scalfire la punta dell'iceberg, tuttavia una timida classificazione e' stata redatta.
Ecco alcune tipologie:

Sfiga tecnologica (Calamitas posterus)
Colpisce tutto cio' che riguarda la tecnologia: computer, cavi, telefoni, apparecchi elettronici in genere.
La sfiga di questo tipo colpisce super esperti cosi' come neofiti. Non si creda che uno smanettone abbia meno probabilita' di incorrere nella sfiga. Ella colpira' in maniera piu' evoluta ma non per questo meno lieve.
Un esempio a caso ;-) Avete comprato la nuova tavoletta grafica superfiga e tornando a casa fate i gradini a due a due perche' non vedete l'ora di aprire la scatola, levare il cellophane, installarla e cominciare a disegnare?
Nella confezione ci sono ventidue cavi anche quello per collegarla al tostapane, ma l'unico che serve... non c'e'.
Senza quel vermetto ridicolo non si puo' neppure accendere ma e' ormai troppo tardi per tornare in negozio, l'indomani e' domenica, lunedi' e' il santo patrono dei negozi di computer che rispettano la chiusura annuale e poi nel condominio per tutta la giornata di martedi' sara' sospesa l'energia elettrica, quindi fino a mercoledi' non se ne parla ma quel giorno avete un impegno e il giorno dopo ancora per via dello sciopero dei....
Questo esempio chiarificatore ci rivela due principi fondamentali:

Primo principio: Piu' si desidera qualcosa, piu' la sfiga cerchera' di impedirlo.
Badate bene che acquistare una tavoletta, e pensare che tanto non ci interessa... che si l'abbiamo comprata ma prima di un mese non la useremo... che ci piaceva l'imballo ma del contenuto in fondo non sappiamo che farcene... non serve a nulla.
La sfiga, come dice il proverbio, ci vede benissimo.
Quindi magari non manchera' alcun cavo ma durante il trasporto ci cadra' sul piede o nella scatola troveremo un ratto infetto, accadra' insomma un evento imprevedibile e, naturalmente, nefasto.

Secondo principio: Se capita una sola sfiga, gioite! Il peggio sono le sequele di sfighe, (malum sortis) l'effetto farfalla sfortunata, la concatenazione di eventi Jellati.
Una cosa tipo: manca il cavo cosi' ne ho adattato uno ma ha preso fuoco che si e' propagato alla tenda che guarda caso erano state lavate con un detersivo infiammabile e quando ho tentato di soffocare le fiamme sono scivolato, ho battuto la testa, mi hanno portato in cucina e per tirarmi su mi hanno dato da bere del cognac a cui sono allergico, etc etc. Sono piu'comuni di quello che sembra.

Sfighe bricolage (sfortuna fai da te)
Qualcuno pensa che per non incorrere a sfighe mentre si fanno piccole riparazioni tra le pareti di casa, sia necessaria una buona preparazione e la giusta attrezzatura. Sbagliato. Come si diceva sopra la sfiga colpisce in maniera sfigo-salomonica.
Avete una cassetta di attrezzi che contiene piu' di seimila chiavi, quattrocento cacciaviti con teste di ogni tipo e ogni arnese che l'uomo abbia inventato?
Vi capitera' una vite a testa rombo-tetra-stella-croce-elisso-deviata-tendente che non riuscirete a svitare.
Possedete il giusto attrezzo? La vite si spannera'. Riuscite a rimuovere la vite? Il cacciavite scivolera' via e vi ferira' la mano.
Dovete praticare due fori nel muro? Avete preso ogni precauzione?
Se i fori da praticare sono due accadra' sempre questo: Il primo foro sara' preciso, la punta entrera' nella parete come un coltello nel burro tiepido e predisporra' le vostre speranze su un alto livello di fiducia e aspettativa nei confronti del secondo foro.
Ogni sforzo (del tutto simile al precedente) di ripetere l'operazione sara' vano.
Potrebbe capitarvi:
l'effetto voragine (anche detto effetto Bowindo) il muro si squarcia e vostro malgrado create una finestra al posto di quel piccolo foro-diametro 6 millimetri.
l'effetto te-lo-meni: trovate sotto l'intonaco una placca di adamantio imperforabile.
l'effetto scossa: trovate un cavo elettrico (il vostro trapano non ha l'impugnatura isolante)
l'effetto ssssss: guarda cara, passa proprio qui il tubo del gas!

Prima che una schermata blu divori tutto quello che ho scritto, afferro gli zebedei e invio.
Prosit
Tags:
 
 
Current Location: cucina
Current Music: Pieranunzi Johnson Baron play Morricone