?

Log in

No account? Create an account
 
 
09 February 2012 @ 02:13 pm
X-files La nemesi (Quarta parte)  
Arrivati nel Motel "Bellavista" occupano tre camere attigue al primo piano (le uniche) e si danno appuntamento nella reception.
La donna e' la prima a scendere seguita da Max che appena la vede dice:
"Jelly, ti rendi conto che sono tre post e ancora non e' successo praticamente nulla?"
"Si, hai ragione, sara' meglio sbrigarsi, io direi per prima cosa di andare a trovare quella donna"
"Io dico che per prima cosa sara' meglio andare dallo sceriffo locale e presentarci!" - la interrompe Dontbiliv che indossa una tuta da ginnastica di nylon viola, fascia per il sudore e ai piedi un paio di super-mega-scarpe ammortizzate da ginnastica.
"Quando in macchina ti ho detto che questo caso sara' una passeggiata non intendevo che dovevamo fare Jogging" - dice Max
"Un corpo sano e' la migliore dimora per una mente sana!" - risponde l'uomo e comincia a fare una corsetta sul posto.
"Per questo mi sono portato l'occorrente per sudare un po'" - continua
"Vuoi forse dire che mentre io e Jelly andiamo in giro a fare domande tu impiegherai il tempo a correre?"
"Qualcosa in contrario?" - chiede l'uomo
"Assolutamente no, buona corsa!" - risponde Max
"Bene magari passo dallo sceriffo, a presto!" - dice e sparisce.

Uscito di scena Dontbiliv i due agenti lasciano la pensione e si incamminano verso la casa della donna.
Il paese di Vallescura e' un piccolo borgo tranquillo, affacciato sul lago Pescapoca divide lo spazio con i Nurghi, pietre preistoriche che si trovano conficcate nel terreno tutto intorno.
Qualcuno pensa che siano frammenti di un meteorite precipitato sulla terra milioni di anni fa, lo stesso che fu responsabile della scomparsa dei dinosauri, altri credono sia un fenomeno molto piu' recente, una sorta di trovata pubblicitaria per attirare turisti.
Max pensa che siano quel che resta di un cerchio di pietre che ha ucciso soltanto un ristretto cerchio di dinosauri.
Ai lati della via principale, piccoli negozi mostrano le loro vetrine.
Una parrucchiera, un macellaio, un ferramenta, un negozio di frutta e verdura, un videonoleggio e un piccolo supermercato che vende ogni genere di merce.
"Ah l'aria che si respira in queste piccole comunita' non mi fa rimpiangere la citta'!" - dice Max
"In effetti qui sembra che tutto sia piu' a misura d'uomo, non si sa cosa sia la vita frenetica, niente traffico, sembra ci sia tempo per accorgersi delle piccole cose"
"Che poi sono le piu' grandi"
"Max perche' stiamo facendo questi discorsi? Ora cerchiamo di sembrare quello che siamo per favore".
"Dici una coppia nella quale e' evidente che l'uomo ci prova con la donna ma lei piuttosto che cedere si metterebbe a pulire tutti i nurghi con uno spazzolino da denti?"
"Intendo sembrare due agenti FBi" - risponde
"Ah, si, giusto, guarda quella casa, e' li' che vive la donna!"
Una piccola abitazion dalle pareti gialle, un praticello ben curato, uno steccato appena verniciato che corre tutto intorno e una targa che dice:
"Stranezza Spaziale, traduco ogni termine, fonema, frase, iscrizione misteriosa, libro, sms, prezzi modici, sconti comitive e simpatizzanti".
Jelly suona il campanello, dopo qualche istante ecco apparire la donna che indossa una tuta da ammiraglio della flotta e li accoglie con il saluto vulcaniano.
"Lunga vita e prosperita'" - risponde Jelly
"Nano Nano!" - dice Max
La donna lo fissa sdegnata poi si scosta per farli entrare.
Quando sono seduti su un divano con davanti una tazza di te' Jelly comincia a parlare:
"Prima di tutto volevo ringraziarla per l'accoglienza, siamo qui per mostrarle una foto nella speranza che ci possa dare qualche informazione utile, Max vuoi mostrare la foto per favore?"
Max ubbidisce.
"Sembrerebbe un linguaggio antico, direi che si tratta di Kantacruziano anche se, devo dire, la calligrafia e' piuttosto incerta, vedete questi segni sulle hU e questi altri sulle hA, direi che chi ha scritto questo lo ha fatto di fretta, come se fosse stato costretto..." - dice Stranezza..
"Mmm scrittura affrettata eh? E ci puo' decifrare cosa dice?"
"Certo, vediamo... dunque si: Guardatevi dai falsi profeti e salite sul canotto!"
"Ora capisco la fretta, le isole sono scomparse inghiottite dal mare, chi ha scritto questo lo deve aver fatto all'ombra del pericolo incombente.."
"Si certo ma il canotto?" - chiede le donna
"Beh si capisce, era un consiglio per la sopravvivenza, non c'e' nulla di strano!" - ribatte Max
"Se non fosse che solo tremila anni dopo Leonardo da Vinci invento' una struttura simile alle camere ad aria che sarebbe servita a camminare sull' acqua, il primo rudimentale canotto..."
"Quindi si deduce che..."
"Che sono stati i Kantacruziani i veri inventori!!"
"Ma no, questo scritto e' chiaramente un falso" - dice Stranezza
"Un falso? Ma e' stato Spinning che ci ha fornito i documenti e ci ha mandato in missione, perche' avrebbe dovuto ingannarci?" - chiede Jelly
"Secondo me gli stiamo sulle balle e vuole farci fuori..." - risponde Max
"Ti sbagli Folder, ci ha perfino affibbiato quel bellone di Dontbiliv per supporto, non lo avrebbe fatto se ci voleva ingannare..."
"E se ti dicessi che sono sicuro che sia una pedina nelle mani di Spinning?"
"Non ci crederei"
"E che e' tutto un complotto per farci fare la figura degli sciocchi e poi scrivere un rapporto dal quale si evince che gli Xfiles devono chiudere?"
"Non ci crederei..."
"E se, il cielo mi aiuti, ti dicessi che Dontbiliv ti ha chiamata "Megattera in Tailleur?"
"...."
Jelly ammutolisce, un leggero rossore le copre il viso, pian piano aumenta di intensita' fino a raggiungere un forte rosso carminio.
Le mani si muovono ritmicamente come a voler strozzare decine di colli, gli occhi sono due laser ad alta potenza pronti a forare ogni tipo di materia...
Max e Stranezza si nascondono dietro il divano temendo il peggio, poi la donna rientra in se, la sua carnagione torna del solito colore, le mani si rilassano e con un filo di voce sussurra: "Dontbiliv, tra i miei avi c'era un Montoya, tu hai offeso il mio ego, preparati a morir!"
"Scusate, questo mi fa supporre che occorrera' un altro post per concludere la storia?" - chiede Stranezza interrompendo il momento di pathos.
"Eh beh, si..." - risponde Max
"Era giusto per sapere... metto su dell'altro te'".
(continua)
Tags:
 
 
Current Location: Casa di Odissea
Current Music: Life on Mars
 
 
 
space_oddity_75: TOS_spock_not_inigo_montoya_by_from_the_space_oddity_75 on February 9th, 2012 09:25 pm (UTC)
Super-Jelly alla riscossaaaaaa!!! Yeeeeeaaaaahhhhhhh!!!!


Folder & Jelly Fan Club in attesa degli eventi
claudia: kitten-ahhhhhhflorealpolla on February 9th, 2012 09:33 pm (UTC)
Voglio vedere Jelly in azione.
/me si spaparanza sul divano con pop-corn e pasticcini avanzati da pizzata col Bustone
XD