?

Log in

No account? Create an account
 
 
06 November 2012 @ 11:22 am
Luccacomics 2012 - Gli accompagnatori  
Lucca Comics e' un evento unico, ogni anno sempre piu' mila-persone raggiungono la fiera e intasano le strade per la gioia dei commercianti e la disperazione dei cittadini ciclisti (che nonostante tutto perseverano nel cercare di passare tra la folla).
Potrei parlare per ore dei patiti cosplayer che impiegano mesi per preparare i loro costumi e poter sfilare sfidando il clima.
Quando fa freddo e' un tormento per tutte le principesse-ombelico-in-mostra, quando fa caldo armature e maschere cuociono chi si trova al loro interno...
C'e' un tipo (ogni volta spolvera il costume dell'anno prima) che e' a torso nudo, imbrattato di sangue, adornato da catene con in testa una specie di custodia da contrabbasso appuntita. (e chi sarebbe quello? Ma non lo riconosci? E' Turzo Baturzo il demone cornuto dell'universo parallelo dello spin-off del fumetto Hellscream, appare solo per due secondi nell'episodio 78 ma chi se lo dimentica?!!) 8-] Gasp!
Chiuso li' dentro la sua visibilita' e' quella di una talpa con la congiuntivite che ha infilato la testa in un sacco percio' abbisogna di una gentile fanciulla che lo conduca per mano tra le vie del borgo.
Il contrasto tra la sua "bestialita'" e la fragilita' dell'accompagnatrice vale il prezzo del biglietto.
Insomma si puo' andare al comics (homics per dirlo alla Toscana maniera) solo per ammirare la varia cosplayer-umanita' ma a Lucca c'e' molto altro:

Ci sono i nerd che si sentono finalmente al loro posto, ci sono i collezionisti di fumetti (riconoscibili dalla valigetta amanettata al polso che contiene il rarissimo numero 3 di Zongor appena acquistato da un rabbino in cambio di due reni umani e da quattro lingotti di platino iridio).
Ci sono i ragazzi che marinano la scuola, i patiti di videogame, gli impallati del gioco di ruolo dal vivo che non vedono l'ora di incrociare una spada di gomma per un duello all'ultimo punto vita.
Ci sono quelli che ci son sempre andati, che c'erano quando la fiera era costituita da tre bancarelle con sopra qualche giornaletto sgualcito e pian piano l'hanno vista divenire quell'evento che ora dura diversi giorni con decine di stand e millanta avvenimenti (si mormora che quest'anno ogni 90 secondi partiva un nuovo evento).

E ci sono gli accompagnatori veri protagonisti di questo post.
Sono questi esseri assolutamente permeabili a tutto cio' che fa parte del fantastico, del gioco e dell'intrattenimento.
A Lucca ci vanno solo, come dice il nome, per accompagnare qualcuno, siano questi questi figli, amici o parenti.
Si possono osservare mentre si aggirano per gli stand a poca distanza da chi accompagnano.
Mentre i loro figlioli si commuovono davanti ad una nuova action figures di Zambo il meticcio (contiene tre spingarde supplementari e una nuova acconciatura) e le figliole lanciano nell'aria gridolini isterici per un figaccione vestito da Jack Sparrow, loro mostrano al mondo un espressione da: "Ma non l'hanno tolte le spine da questa braciola?"
La loro frase preferita, che ripetono per tutto il giorno fin dal primo minuto e': "Andiamo? Mi sembra che abbiate visto abbastanza" come se avessero in tasca un misuratore di soddisfacimento che arrivato a fondo scala si mette a suonare.
Ma il peggio capita quando due accompagnatori si recano alla fiera insieme.
Si perche' per superare l'evento nefasto alcuni trovano alleati con i quali:

- Scambiare battute sui cosplayer
- Stupirsi della quantita' di fumetti e pupazzetti
- Sparare cavolate cercando di non sembrare fuori luogo.

E' vero, alcuni costumi artigianali fanno sorridere, a volte riconoscere il personaggio rappresentato e' difficile, altre il fisico del cosplayer male si adatta al personaggio (ho visto donne gatto che parevano giocatrici di pallacanestro della US Lattex e un Conan che di barbaro aveva solo i peli sotto le ascelle) ma chi va alla fiera con lo spirito giusto apprezza anche queste stranezze.
Gli accompagnatori no, non appena vedono qualcuno in costume fanno partire la risata e qualche triste e scontata battuta.
Un giorno qualche serial killer travestito da guerriero del caos spicchera' via le loro teste ma fino ad allora tocca sopportarli :(
Gli accompagnatori non leggono fumetti perche' sono roba da bambini, le loro ultime letture risalgono ai primi albi di Tex (quelli si che erano mitici) e ai giornaletti sporchi letti dal barbiere.
A volte cercando di riconoscere qualche personaggio tirano fuori dei nomi che noi umani...
"Guarda quello chi e' piu'?" - dice il primo indicando un ragazzo travestito PERFETTAMENTE da Capitan Harlock
"Mi pare barbanera no? Il pirata!" - risponde il secondo
"Ma no! Non vedi che ha la benda?" - lo contraddice il primo
"Ah, allora e' il guercio..."
"Si giusto, pare anche a me..."
E verrebbe voglia di andare a chiedere chi sarebbe questo guercio...

Dunque se andate a Luccacomics guardatevi dagli accompagnatori.
Come si distinguono?
Se non vi bastano gli indizi di cui sopra c'e' una semplice regola:
Chi segue il proprio figliolo a distanza di sicurezza e' un accompagnatore se invece corre davanti a lui con bocca spalancata, filo di bava e occhi spiritati...

Prosit
 
 
Current Location: Lucca Homics
Current Music: Guster - Hang on
 
 
 
claudia: cat - evil laughflorealpolla on November 6th, 2012 10:51 am (UTC)
,,,, e si sa, te fai parte della seconda categoria.
Credo che in realtà sia tuo figlio ad accompagnare te per amore paterno:
- Papà, andiamo, non hai visto abbastanza?
- Papà, dai, abbiamo speso anche troppo.
XD

e lo dico con cognizione di causa, visto che ho assistito personalmente ad una di queste scene, ahahhaha!
*fugge via*
bustonebustone on November 6th, 2012 11:24 am (UTC)
Ma noo
Ti sara' sembrato... no no, io quelle robe li'? Ma figuriamoci..
giurnaletti, pupazzelli... nuuu ;-)))
claudiaflorealpolla on November 6th, 2012 04:29 pm (UTC)
Ceeerto, ceeerto!
språkspionfalena84 on November 16th, 2012 09:31 pm (UTC)
Sto provando a dare lettura ad alta voce del tuo post e rido talmente tanto che non si capisce un cazzo!
bustonebustone on November 16th, 2012 09:46 pm (UTC)
Wow!
Cipicchia adirittura lettura ad alta voce?
Miii rabbrividisco!! :-))