?

Log in

No account? Create an account
 
 
25 January 2014 @ 06:31 am
Non si dovrebbe  
Forse non si dovrebbe essere precisi quando si definisce un impresa.
Affermare che si tenta di raggiungere la vetta dell'Everest trasforma l'analogica natura umana nella condizione dei due stati:

hai raggiunto l'obbiettivo solo se pianti la bandierina sulla cima,
hai fallito in tutti gli altri casi.

Magari c'eri vicino e hai finito l'ossigeno, magari il tuo compagno ha preso una storta, magari dopo settimane di tentativi il tempo è cambiato.
Allora o torni da vincitore vestito di gloria o da uomo inutile, più inutile di quelli che leggevano le notizie della scalata sul giornale seduti sulla poltrona del salotto.
Allora bisognerebbe considerare la cosa come l'andare a funghi: se ne troviamo bene altrimenti ci siam fatti una bella passeggiata nei boschi. (Sorvoliamo sul fatto che non c'è persona più adirata e intrattabile di chi torna con il cesto vuoto e non può riempire il tavolo di miceti raccontando ogni singolo ritrovamento.)
I giornali potrebbero titolare allora: "Spedizione Everest non raggiunge neppure il primo campo base ma riferiscono che il latte di Yak è squisito con il caffè degli altipiani e che lo Sherpa Nagar è davvero simpaticissimo e conosce certe freddure da brivido".

Le imprese spaziali: Arriva l'Apollo nell'orbita lunare, gli astronauti dovrebbero entrare nel modulo LEM per l'allunaggio ma chiamano la terra: "Houston? Abbiamo un problema, Esposito non vuol scendere perché dice che ha paura di inciampare..."
E Houston: "Vabbè fa lo stesso, scattate due foto e postatele su Instagram così le vediamo prima del vostro ritorno! Ah un ultima cosa, dice il capo se passate dalla via lattea, prendete mezzo litro di parzialmente scremato? Altrimenti, quando torna a casa, sua moglie lo fa nero..."
Non sarebbe tutto più rilassante?
Non sarebbero felici anche i perdenti?
Sul volto mummificato di De Coubertin apparirebbe un sorriso infinito!!

Con tutto questo non voglio dire che potevo anche evitare di promettere di scrivere tutti i giorni per un anno intero, sarebbe andata bene lo stesso no?
Vabbè ho scritto anche oggi, vado a bermi una tazza di latte di Yak
Prosit