?

Log in

No account? Create an account
 
 
05 March 2014 @ 11:22 am
Dispositivi  
Nei bagni dell'ufficio sono stati installati nuovi, avveniristici, distributori di carta e sapone.
Ma perche'? Per quale motivo?
Forse che i vecchi non funzionavano?
No, e' cambiata la ditta che si occupa della gestione dei bagni e allora si son portati via tutti i distributori...
(immagino una cosa tipo: "Ci dovete sei mesi di servizio, come dite? Non volete pagare? Allora noi portiamo via tutto!")
I nuovi dispositivi (ad occhio ben piu' scadenti dei vecchi) hanno cominciato ad apparire ma sono ancora pochi, per il resto i fori delle viti ad espansione con le quali erano fissati i cosi precedenti, ti guardano con aria smarrita e sembrano tante piccole bocche aperte nell'atto di dire: "Oooooo!".
Facendo due passi indietro, perche' invece del sapone ci sono questi distributori che non sai mai se devi tirare, schiacciare, pregare o mimare un passo di danza nella speranza che un po' di liquido finisca nel tuo speranzoso palmo aperto?
Quando indovini la giusta sequenza il sapone liquido finisce sempre e solo in tre posti:

- per terra
- in un occhio
- sullo specchio

Come questo sia possibile non lo so ma accade.
La finestra da dove si puo' sbirciare la quantita' di sapone liquido contenuto nel distributore e' stretta, e trasparente come un muro di cemento.
Il caro e buon vecchio sapone nel piattino non sarebbe meglio?
Tipo che ad occhio capisci subito se ce ne' abbastanza e senza strani movimenti meccanici lo usi.
Qualcuno dira' che non e' igienico, molto meglio che raccogliere da terra il sapone no? (senza contare che quando ti finisce negli occhi brucia un casino).
Sul fronte carta igienica il problema e' anche peggio.
Trovarsi senza carta o senza sapere come cavarla da quello strano oggetto che sembra un disco volante e' tragico.
Li' i buchi delle viti ad espansione piu' che dire: "Ooo!" se la ridono di gusto.
Un bel chiodo con il rotolo no?
Ah gia' l'igiene, dimenticavo...
Dicono che per vedere l'efficenza di una ditta basti andare in bagno.
Prosit
Tags: ,