?

Log in

No account? Create an account
 
 
11 April 2007 @ 03:30 pm
Swimming Pool  
Vecchi rimedi
Qualche anno fa, il rimedio piu' efficace per la maggior parte dei malanni, era l'olio di ricino.
Io non l'ho mai bevuto, ai miei tempi era gia' finito nelle pillole trasparenti e gelatinose "Merluzzina", ma si raccontano storie terribili sul suo conto.
Il trigliceride dell'acido ricinoleico (ma chi e' Doctor House??) e' davvero un rimedio universale per molti malanni ma io credo che il gusto pessimo aumenti le naturali proprieta'. Chiameremo questo fenomeno "Fattore disgusto" e cioe' la convinzione che piu' uno sciroppo e' cattivo e piu' fa bene.

Il nuoto
Quanti di voi hanno sentito dire che il nuoto fa bene? Che e' lo sport completo? Che siamo fatti per due terzi di acqua e che la terra e' composta per il 70,8% dal mare? Quanti hanno giurato di cominciare una seria attivita' acquatica e si sono stufati a meta' della prima vasca?
Qui voglio svelare i misteri del nuoto e della particolarissima coincidenza che accomuna la piscina all'olio di ricino sopra menzionato.

La piscina, una bassa struttura di vetro e cemento, si trova circondata dagli alberi.
Trovi sempre giovani ragazzi belli come se avessero in mano un cornetto algida che conversano felici mentre portano a tracolla borse sportive. Gli uccelli cinguettano, i raggi del sole filtrano tra i rami disegnando sull'asfalto motivi psichedelici, tutto sembra nuovo, fresco, profumato: stai per entrare in piscina. Sei convinto che sia una gran cosa, la migliore che potresti fare durante la tua pausa pranzo che da quel giorno decidi di chiamare la tua "Pausa piscina".
Apri la porta e ti trovi davanti alla signora che mette i timbri sulla tessera.
La tessera ha lo spazio per dieci timbrature, lo sguardo della donna dipende da quanti timbri puoi sfoggiare:

1 timbro, espressione da: "Ha sbagliato, l'obitorio e' piu' avanti, sempre dritto la prima a destra"
2 timbri: "Non ha capito, ho detto a destra, al massimo chiede"
3 timbri: "Ah e' venuto qui per scroccare una doccia?"
4 timbri: "Guardi che se fa la pipi' nella vasca si vede perche' c'e' un liquido speciale ne?"
5 timbri: "Le hanno detto di venire qui per riabilitare qualcosa?
6 timbri: "Buongiorno, le solite due vasche anche oggi?"
7 timbri: "La sua perseveranza ha dell'incredibile!"
8 timbri: "Accipicchia, 8 timbri! (risatina sarcastica con gomitata alla donna delle pulizie seduta al fianco)
9 timbri: "Per l'uomo di Atlantide, se questi non sono nove timbri che Poseidone mi anneghi, venite a vedere!!"
10 timbri: "Se e' libero stasera volevo presentarle mia figlia, sa e' fotomodella ma nelle sere che non fa la lap-dance si annoia tanto.."

Ora, va da se che l'aspirazione massima sia raggiungere i fatidici dieci timbri ma proprio quando sei con i piedi sullo zerbino delle porte del paradiso, la donna dopo aver messo l'ultimo timbro, strappa la tessera in due e la butta nel cestino.
Quella donna vi strappa dal petto le medaglie al valore che vi siete guadagnati sul campo, bastarda nevvero?
In realta' avete pagato per allenare il fisico ma potete gratuitamente allenare il vostro spirito di abnegazione, offre la donna all'ingresso!!
Comprerete una nuova tessera, la donna non si ricordera' di voi e ricomincerete a riempirla di timbri. (continua)
Tags:
 
 
Current Location: In the swimming pool
Current Music: Planxty - The good ship kangaroo
 
 
 
barneyp1barneyp1 on April 11th, 2007 04:51 pm (UTC)
Di più noioso della piscina c'è solo la palestra.
Dove la noia si associa ad odori sgradevoli (quà il cloro, là puzza di ascelle e piedi sudati).
E dove in palestra c'è in più l'aggravante dei tipi che fanno gli esercizi davanti allo specchio, e non capisci se sono prossimi allo svenimento per lo sforzo fisico oppure per deliquio da amor di se stessi.

Forse è per questo che - come l'olio di ricino - sono considerate attività "sane".
Ed è proprio per questo che preferisco la bici da montagna.
Che certo è meno "sana": in palestra/piscina non ti capita di sbucciarti un ginocchio contro un sasso, di graffiarti tutto se caschi su un rovo, di farti lividi della dimensione di una mano perché sei arrivato lungo alla curva col ghiaino.
Né capita di essere inseguito da un cane le cui intenzioni non ti interessa approfondire, o di essere aggredito (verbalmente di solito) da un contadino intollerante.

Ma proprio per questo assai più divertente, e cura, oltre al fisico, la mente (Corpore sano in Mens sana)
claudia: floreal Claflorealpolla on April 12th, 2007 07:42 am (UTC)
Io non sono mai andata più in la dei 3 timbri da doccia a scrocco.
Ho una tessera del 2005 ancora praticamente intatta, ma mi vergogno assai a rimettere piede in piscina chiedendo se è ancora valida...
tu che dici?
^^;;;
Quale sarebbe la reazione della signora che mette i timbri?
le_presidentle_president on April 12th, 2007 12:30 pm (UTC)
Pigroni!!!
Io almeno una volta alla settimana celebro il rituale della piscina.
Però la tessera l'ho abolita, ogni volta che vado pago!!
Così la signora dei timbri non mette nessun timbro e pensa:
"Questo si che è cazzuto!! In piscina ci viene quando gli pare, paga quello che deve pagare senza avere l'obbligo di riempire una tessera di timbri, Bravo!!"
Io ho solo una grandissima paranoia....che qella fottuta spilla da balia della chiave dello stipetto (è questo il suo nome corretto) che ti assicuri al costume, durante una vasca scenda inosorabilmente verso il fondo!!
Da quel giorno la signora dei timbri ogni volta che entrerai in piscina ti dirà:
"Mi raccomando, non perda la chiave!!!"