?

Log in

No account? Create an account
 
 
05 September 2014 @ 08:45 am
Se ti piace la frutta  
Non posso lamentarmi, voglio dire ci sono state cose che funzionavano peggio e anche a questi buchi dimensionali ci si abituera', il fatto e' che prima se ne poteva benissimo fare a meno. Mia bisnonna mi raccontava di quando andava a far la spesa a piedi e metteva la spesa dentro dei contenitori che si chiamavano "Sacchetti".
Dice che li doveva portare a casa scaricando tutto il peso sulle braccia, una cosa incredibile eppure era la normalita', ora forse troviamo faticoso ordinare la spesa in rete o programmare il droide che cucina.
Cambiano i tempi e dobbiamo adeguarci, si va sempre avanti: "Progresso senza compromesso" c'e' scritto sulla nostra bandiera che abbiamo piantato sulla luna e poi su marte e poi su tutti i pianeti dove abbiamo posato i piedi.
Qualcuno ha detto che e' stato come attraversare un torrente sui sassi che affiorano dall'acqua, che ora ci aspettano nuove sfide, altri fiumi che la nostra tecnologia ci fara' superare con un balzo che evitera' di bagnarci i piedi.
Comunque tornando al discorso di prima, Shanna ne ha voluto comprare uno piccolo, un modello di buco dimensionale alimentare.
Collocato sul pianeta fruttifero: "Del Monte" permette di cogliere le mele direttamente dall'albero.
E' sufficente infilare una mano, cercare a tastoni un frutto (il modello con visore era fuori dalla nostra portata) e portarlo in tavola.
Nessun sistema di conservazione, frutta nata su alberi esenti da malattie, dimensione frutti standard e sapore "di una volta".
I primi modelli (notizie che sono state poi smentite) si diceva avessero qualche problema: una tendenza a chiudere il buco senza preavviso, e modelli che permettevano il passaggio nel senso contrario.
Era successo, (questo quanto raccontava un tizio durante la olotrasmissione: "Lo sai cosa mi e' capitato?") che avessero venduto buchi dimensionali con codici di accesso duplicati e che qualcuno invece del frutto abbia stretto la mano di qualcun'altro.
A quanto diceva il tizio era cosi' che aveva conosciuto la sua attuale sedicesima moglie, si era innamorato della sua pelle liscia come una pesca, delle dita affusolate come bacelli di piselli e dal tocco delicato.
Comunque io lo accendo solo quando serve, quelli dicono che ha superato tutti i test di sicurezza ma non vorrei un giorno tornare a casa e trovarla invasa dalle coccinelle.
E poi chissa' quanto consuma.
Prosit
Tags: