?

Log in

No account? Create an account
 
 
02 July 2007 @ 04:51 pm
Le lettere  
Quel mattino di Settembre arrivo' una lettera.
Nanni, seguendo le disposizioni di mamma, l'aveva posata sopra il vassoio al centro del tavolo.
La busta se ne stava li' silenziosa ma, come al solito, a noi era parso di udire un debole suono.
Pareva la musica di un pianoforte con un solo tasto, una nota ripetuta, un richiamo.
Durante il giorno, di nascosto l'avevamo osservata. Era priva di mittente con l'indirizzo scritto a macchina.
Sul francobollo un veliero e il timbro del giorno prima; Susanna come un cagnolino l'aveva annusata senza scoprire alcun indizio.
Era di nostro padre il privilegio di aprirla.
A volte lasciava che per qualche giorno le notizie rimanessero in silenzio, altre volte, appena rincasato, prendeva il tagliacarte dal cassetto e tagliava la busta per il lungo. Quando estraeva la lettera, la sbatteva all'aria come a volerle aprire le ali.
All'inpiedi, in una fretta da scarpe strette, scorreva le parole, il tagliacarte stretto nella mano come per difendersi dalle brutte notizie.
Noi lo guardavamo da una fessura della porta: i suoi occhi che si muovevano, la fronte che si stringeva, la lingua che usciva dalla bocca per bagnare le labbra.
Con la scusa di buttargli le braccia al collo, gli correvamo incontro.
"Quali notizie?" - chiedevamo in coro.
"Niente che vi riguardi e poi siete troppo piccoli per queste cose" - diceva prima di posare la lettera sopra la busta e stracciarla per il lungo, una, due, tre volte. Poi la buttava nel caminetto dove il fuoco come un accanito lettore, la divorava in un istante.

Tags:
 
 
Current Location: A cavallo di Astroganga
Current Music: Natioanal Health - Borogroves
 
 
 
(Anonymous) on July 4th, 2007 12:47 pm (UTC)
Da quando ho ricevuto le chiavi per la cassetta della posta (a 14 anni circa) non posso fare a meno di aprire tutta la posta, senza far caso alla privacy :P

P.s: Folder e Jelly, finalmente ho letto le 4 puntate! :D

Uovoallacoque