?

Log in

No account? Create an account
 
 
13 December 2006 @ 09:07 am
X-Files (con vera foto di UFO!!)  
09.00 PM Ufficio del Direttore W. Spinning
Federal Bureau of Investigation, sezione X-files

"Toc, toc!" - qualcuno bussa alla porta, con nocche abituate a rompere mascelle ma che riescono a cavare fuori dal legno una notevole sonorita'.
"Avanti" - dice il direttore Spinning.
La porta si apre, entra un uomo, l'aspetto e' belloccio e l'aria stupita...
"Mi scusi, credo di aver sbagliato porta" - dice
"Agente Max Folder, entri la prego, sono io Spinning, solo che oggi indosso la parrucca..."
"Ah, ecco, mi cercava?" - dice Max
"Si certo, si sieda prego" - dice l'uomo indicando una poltrona e levando una lunga ciocca bionda che gli e' scesa sugli occhi.
"L'ho fatta chiamare perche' il governo ha deciso di mettere in ordine gli X-file e lei mi e' sembrata la persona piu' adatta, caro agente Folder..."
"Davvero.. gli X-files.. non ci posso credere!!" - dice Max
"Proprio lei mi dice che non ci puo' credere? Suvvia Folder, ha sempre
cercato di convincermi sull'esistenza di stronzate giganti e adesso non
vuol credere a quanto le ho appena detto? Da quando abbiamo chiuso i casi, tre anni fa e lei e' stato trasferito all'archivio centrale, sono successe cose...
"Inspiegabili?" - chiede Folder
"Si, ci abbiamo provato a trovare una risposta ma la verita'..."
"Lo so, la verita' sta nel mezzo"
"Esatto, e' che non riusciamo a capire quale sia esattamente il centro, capisce Folder, insomma, lasci che le presenti una vecchia conoscenza, Agente
Jelly, faccia un passo avanti!"
Da dietro la tenda ecco spuntare un tailleur grigio con dentro la sua vecchia compagnia che lo guarda con un sorriso..."
"Ecco, agente Jelly ora faccia due passi da leprotto!" - dice Spinning e la donna, sicura sui suoi tacchi, compie due balzelli..
"Tre da orso!" - suggerisce Folder, la donna, si porta le mani al petto e lo raggiunge vicino alla poltrona.
Max Folder si alza in piedi, i suoi occhi sono vicini a quelli della donna: "Diana..." - sussurra
"Quanto tempo Max..." - conclude lei.
"Dunque pare che abbiano ancora bisogno di noi" - aggiunge
"Si, e scusi signore, potremo riavere anche il nostro vecchio ufficio?" - domanda Max
"Certo, non e' stato toccato nulla da allora" - risponde l'uomo che presa una spazzola dal cassetto la passa sui lunghi capelli.
"Cacchio ma ci sara' una polvere del porco! - dice Max pensando alla sua allergia agli acari. "Pazienza, ritrovero' il mio poster con l'ufo?" - domanda poi
"Certo"
"E il letto ad acqua" - domanda ancora.
"Anche quello"
"Allora signore, e credo di parlare per entrambi, puo' considerare ufficialmente riaperti gli X-files" - conclude Diana dando una pacca sulla spalla di Max.
"Una cosa ancora" - dice Spinning, "Sulla scrivania troverete il fascicolo del primo caso di cui vorrei che vi occupaste"
"Certo Signore, faremo del nostro meglio" - dice Max
"Farete bene di farlo al meglio il vostro meglio!" - dice Spinning
"Ci puo' scommettere il cazzo che lo faremo al piu' meglio" - dice Diana e insieme a Max esce dall'ufficio lasciando un direttore cosi' eccitato che prenota subito un appuntamento dalla parrucchiera per farsi spuntare le doppie punte.
Nel corridoio, finalmente soli, Max afferra Diana per le spalle e la spinge contro il muro, poi la bacia con lo stesso rumore di uno sturalavandini alle prese con un brutto intasamento.
Diana all'inizio ci sta, non ricordava piu' un bacio del genere dall'incontro con il flukeman ma questo qui sta esagerando.
Per levarselo di dosso estrae dalla giacca una pistola calibro dieci, gliela punta alla tempia, l'uomo si stacca.
"Sai che differenza c'e' tra un pescatore e te?" - dice rimettendo a posto la pistola.
"Non ne ho idea, qualcosa a che fare con i vermi?" - risponde l'uomo
"Dalla mia mimica facciale potrei sembrare una stronza ma non e' cosi', la verita' e' che un uomo che pesca con la canna in mano spera di prendere un pesce, un uomo che ha una canna alla tempia spera che il grilletto non venga premuto... hai capito?"
"Beh ma ci sono altre differenze, ad esempio il pescatore ha il cappello con gli ami, la borsa con i sandwich, lo sgabello, mentre l'uomo con la pistola alla tempia..."
"Max!" - lo interrompe lei, "Era per dire, non devi badare ad ogni parola che dico" - conclude
"Ok, scusami, piuttosto come mai la tua pistola odora di formaggio?" - chiede
"Oh, e' da quando la tengo nella fontina"
"Nella fondina la devi mettere, nella fondina!!"
"Ah e la puzza va via?"
"Gia'"
"Ok, ne faro' tesoro, su andiamo a vedere se il nostro ufficio e' come lo abbiamo lasciato"
"Si andiamo, e un altra cosa Diana, sono contento di tornare a lavorare con te"
"Non vedo come sarebbe potuto essere diversamente" - conclude la donna.

10.00 PM. Ufficio di Folder e Jelly
Federal Bureau of Investigation, sezione X-file

Arrivati in ufficio trovarono le cose come le avevano lasciate, un panino sbocconcellato dentro una custodia di polistirolo, un bicchiere di coca pieno per meta', Windows piantato su uno scandisk al 23%
Folder si siede sulla poltrona, i gomiti puntati sui braccioli, le mani con le dita incrociate sotto il mento dice: "Sai Diana, lo vedi quel poster?"
"Quale, quello di Bob Marley?" - chiede
"No quello piu' in basso" - risponde Max
"Ah quello con il simbolo della pace?"
"No, piu' a sinistra"
"Quello con i numeri?"
"No quello e' il calendario"
"Quello con il cielo?"
"No e' la finestra.."
"Ah quello con l'ufo!"
"Proprio quello, sai, da piccolo lo avevo appeso sopra il letto, poi quando spari' mia sorella capii che era quella la mia strada..."
"Quella di sparire anche te?" - domanda la donna.
"Ma no, ragioni sempre come una macchina a stati, intendo diventare un agente e cominciare ad investigare sulle stranezze"
"Ah capito, scusa non sono piu' abituata a decifrare le tue enigmatiche metafore..."
"Ma no dai figurati... pace?" - dice Max prendendole la mano
"Si" - risponde lei guardandolo con i suoi enormi occhi sognanti
"Letto ad acqua?" - propone l'uomo con un sogghigno.
"Porco" - conclude lei aggiustandosi il badge appuntato al bavero della giacca.
"Ok allora iniziamo a esaminare questo fascicolo" - dice lui
"E un altra cosa Jelly" - aggiunge
"Dimmi Max" - risponde
"Non ti sembra di aver gia' vissuto questo momento?"
"Forse e' un Deja-Vu?" - domanda la donna
"No, in quel caso ora sarei seduto in braccio a me stesso.." -risponde
"Capito, ok diamoci da fare allora..."
"Dici sul letto ad acqua?"
"Sul fascicolo! Sei sempre il solito parastinchio..."
"E tu la solita coglionastra, sul fascicolo c'e' poco posto mentre sul letto..."
(continua?)

Ok avevo detto che la piantavo li' di mettere cose a puntate...
Ma e' piu' forte di me.. magari due puntatine ok??
Allego la foto promessa dal titolo, trattasi di vera foto scattata da me dalla lanterna di Genova, domenica pomeriggio... Tu riii ti ruuu ti raaa (tema di x-files)

Tags:
 
 
Current Location: Dentro un pandorino
Current Mood: ditzyditzy
Current Music: Stefano Bollani - IMPRO III
 
 
 
claudia: floreal Claflorealpolla on December 13th, 2006 08:42 am (UTC)
in trepidante attesa per la seconda parte...
^^
meletta_usermeletta_user on December 13th, 2006 09:31 am (UTC)
e magari anche con sigla iniziale?
^__^
space_oddity_75: dominic_mulderspace_oddity_75 on December 13th, 2006 10:46 am (UTC)
Posso fondare il 'Folder & Jelly' fan club?
Posso? Posso???? ^________________^