?

Log in

No account? Create an account
 
 
22 February 2011 @ 12:00 pm
The Shins - Recensione emotiva  
Quello che colpisce fin dal primo ascolto e' la loro semplicita'.
Il primo disco e' contraddistinto da un suono che pare uscito da un organetto Bontempi con la parte ritmica risolta da due fustini di Dixan percossi da cucchiai.
La voce e' sincera come lo sguardo del cantante, due occhi da cane buono che ti guardano dentro e non importa se quando si spinge verso la parte alta del pentagramma le note sono stridule.
I nostri cari stinchi hanno il quid, poche musse. Mostrano solo l'ossatura dei brani coscienti che si puo' far musica anche quando non e' coperta di troppa ciccia.
Il suono si arricchisce nei due dischi successivi ma senza mai esagerare, le canzoni sono tutte belle fino al punto che non potrei fare alcuna classifica.
Tre dischi, tre copertine piuttosto minimaliste che chiunque potrebbe realizzare con due clicchi di Photoshop.
E poi c'e' il film Garden State, scritto, diretto e interpretato da Zach Braff (quello di Scrubs) e una bravissima Natalie Portman.
E c'e' una scena nella quale entrambi, non si conoscono ancora, stanno attendendo il loro turno dallo psicologo.
Ad un certo punto Sam (Natalie Portman) fa sentire il brano "New Slang" degli Shins ad Andrew (Zach Braff).
(Film alternativi richiedono musica alternativa).
Ho sempre trovato piacevole riconoscere musica conosciuta durante la visione di un film e lo confesso, se la musica e' per pochi come in questo caso, sono ancora piu' contento.
La scena e' magnifica e rappresenta il minuscolo momento nel quale due persone entrano in contatto.
Due universi separati da alcuni sedili vuoti e poi la musica, argomento universale, li unisce.
Gli spazi si accorciano, sono vicini, lei offre musica nuova e mentre lui ascolta arrivano attimi meravigliosi.
Lo sguardo di lui va in basso come a cercare nella memoria sonorita' riconducibili a quello che sta ascoltando, lei lo guarda curiosa e sorride una, due volte.
La sua espressione e' un misto tra apprensione e certezza, proprio quello che avviene quando proponiamo qualcosa di nuovo a qualcuno.
In qualche modo ci sentiamo responsabili, temiamo di deludere, speriamo di trovare conferme.
Consiglio gli stinchi a tutti quelli che amano il Pop genuino che arriva diretto al cuore e le atmosfere leggermente decadenti.
Se potessi descrivere la sensazione che mi da' la loro musica con una frase, direi questa: "Hai dovuto attraversare momenti bui ma adesso sei abbastanza sicuro che siano passati, puoi anche ricordarli senza paura, forse perfino sorridere".
Prosit



http://www.youtube.com/watch?v=Ziwr4f5eR0M
 
 
Current Location: In sala d'attesa
Current Music: Mumford & Son - Awake my soul
 
 
 
josephine_marchjosephine_march on February 22nd, 2011 01:53 pm (UTC)
Mi fai venire voglia e di ascoltare il gruppo e di vedere il film.
claudia: amy - uhm?florealpolla on February 22nd, 2011 07:52 pm (UTC)
.... :D E' esattamente quello che ho fatto!
Scaricato dischi e film.