?

Log in

No account? Create an account
 
 
25 February 2011 @ 10:30 am
Anticum Vocabolarium  
Su richiesta di Le President ecco qui :-)

Anche oggi vogliamo proporvi una nuova escursione attraverso il meraviglioso mondo delle parole.
Dapprima parleremo di parole e dappoi di frasi intiere (ciuoe' cumposte da singule parole)

L' umore e' giusto
L' amore e' guasto
La mora e' un gusto
La mira e' un gesto

Questa mirabile et aulente filastruocca e' opera di Cesare Negri Milanese detto Il Trombone, professore di ballare, opera nova et vaghissima divisa in tre trattati al potentissimo el Catholico Filippo Terzo Re` di Spagna et Monarca dello mondo Novo.

Ma veniamo innanzi, meniamo su pel colle la carriola della sapienza dal carico dolce et amaro per chi non sa apprezzarne il succo de li suoi frutti tutti.
Nella nostra dotta lingua, nello parlare comune e' pratica diffusa lo nomar parole che non trovano origine ne' senso, paiono frutto di fantasie o di mirabili rigiri.
Alcune di coteste parole sono:

Buzzobuono (entita' necessaria per mettere la giusta voglia nello fare qualunque cosa)
Battibaleno (dicasi di quell' istante di brevissima et rapidissima avvenenza)
Nonnulla (meno di niente, talvolta piu' a dirsi che a farsi)
Mentelocale (stato dello intelletto tutto in cui e' necessario bottar via ogni pensiero esterno per concentrarsi sul presente)
Usofrutto (lo prestar masserizie per poi rivendicarne la proprieta')
Parapiglia (moto chiassoso o rissa tra cristiani che antepongono le gesta allo ragionar cortese)

Et ora, mie mirabili et auscultanti vossignorie, vogliate solazzarvi con parole che alle orecchie tutte sonano marce come ova di anitra che abbino preso li raggi di frate sole per tempo troppo longo.
Chiedo a giuochi fatti lo permesso per allegar spieganza di un significato piu' proprio:

Scartoffie (Paiono pantofole la cui foggia non e' perfetta)
Coccige (Parte del corpo che non vuol seguire il resto)
Prescindere (Dividere a fil di spada in due perfette meta' una carica ecclesiale)
Rutilante (Dopo una generosa mensa, lo verso orrendo che i villani osano proferir senza dir nulla)
Turpiloquio (Dialogo tra persone meschine et abbiette o animalo dalle fattezze orride che si ciba di carogne)
Prosit
 
 
Current Location: Casa
Current Music: Trapano e avvitatore
 
 
 
josephine_marchjosephine_march on February 25th, 2011 10:50 am (UTC)
:D
(Anonymous) on February 25th, 2011 05:52 pm (UTC)
turpiloquio a chi!?!? ........
le_president: richiele_president on February 25th, 2011 09:01 pm (UTC)
Fantastico!!! Grazie Gian, degno del miglior Cervantes!!