?

Log in

No account? Create an account
 
 
23 July 2014 @ 06:03 pm
london again  


Immergersi nel flusso impiegatizio che dalla Stazione di Victoria va verso il centro, è come una gara di rafting durante la quale devi rispettare semafori, cartelli stradali e schivare castori, salmoni che tentano la salita controcorrente e continuare ad alternare lo sguardo in quella che viene chiamata la camminata da cagnetto del 127 in omaggio a quel cesto di botoli con la testa fissata al corpo da una molla che negli anni 70 non mancava sul cruscotto posteriore della più venduta tra le macchine FIAT.
Dunque lo sguardo ciondola verso il basso per schivare le schifezze del suolo e poi sale verso l'alto per ammirare i grattacieli che spuntano un po' ovunque come piante troppo cresciute tra le fronde del bosco.
Il traffico è intenso, la pazienza degli inglesi un mito d'altri tempi ora le loro bestemmie salgono al cielo e forse puliscono qualche finestra dei grattacieli più alti. Londra è anche teatro e può valer la pena fare un ora di coda per sperare di accaparrarsi i biglietti scontati.
E infatti i biglietti per Billy Elliot son stati presi a meno della metà del loro prezzo.
A seguire National Portrait Gallery dove personaggi di ogni tempo ti guardano come a dire: "Incredibile che l'ingresso sia gratuito eh?"
Ora sosta per rifocillo e doccia e poi mi volevo mettere il vestito buono per andare a teatro ma stamattina ho visto la scritta: "no smoking" e allora vorra' dire che mi vestiro' a caso (casual).
Prosit