?

Log in

No account? Create an account
 
 
19 August 2014 @ 11:32 am
E la chiamano estate  
L'estate è una stagione contraddistinta da giornate di tempo stabile e alte temperature.
Per il resto, tutte le altre giornate saranno tipicamente autunnali con forti precipitazioni anche a carattere temporalesco.
Potete di certo far buon viso a cattivo gioco e trascorrere più tempo a casa.
Potreste approfittarne per rilassarvi ascoltando musica (se il temporale in uno di quei giorni non vi avesse fritto lo stereo), oppure perchè non sedervi davanti al PC e navigare in internet? Andate a visitare siti di posti esotici, vi sembrerà quasi di sentire il rumore del mare.
Ah, il temporale ha fritto modem e scheda di rete...
Capito, beh allora vi potete dedicare ai lavori domestici, chi l'ha detto che quando uno è in vacanza si debba "Per forza" rilassare?
Approfittatene per fare un pò di ginnastica casalinga e rendere migliore la vostra magione.
Occorre rimandare la pulizia dei vetri, quella del pogiolo ed evitare di portare plastica, carta e vetro all'isola ecologica.
La polvere si può togliere, prendete l'aspirapolvere in dispensa, svolgete il cavo e cominciate.
Per via dell'umidità è come spostare un blocco di cemento ma i bicipiti saranno sottoposti ad un tonico esercizio e il rumore del motore coprirà quello del temporale.
Con un tempo del genere nessuno suonerà alla vostra porta per vendervi qualcosa, nessun conoscente vi proporrà una gita e non dovete nemmeno lavare l'auto ne' verniciare la ringhiera.
Questi sono tanti piccoli bicchieri mezzi pieni.
E potreste pensarci su e aggiungerne molti altri fino ad avere un bar affollato da liquidi di diverso colore.
Alla sola vista di tutto quel positivismo la vostra faccia si spaccherà in due per via di un sorriso così netto da sembrare un meridiano sul mappamondo.
Non riuscite ad ubriacarvi di ottimismo?
La colpa è dell'umore.
L'umore è basso, è naturale, durante l'inverno molti animali vanno in letargo e non lo fanno per mancanza di cibo ma per evitare di cadere in depressione.
Dunque dormire potrebbe essere una soluzione anche se sobbalzare ad ogni tuono, perdere la coscienza a tratti insieme alla cognizione del tempo non ci fa sentire molto vivi, se poi questo nostro vivere corrisponde alle ferie è facile perdere la ragione e dar via a insoliti comportamenti.
C'è chi si chiude in dispensa e viene ritrovato solo molti giorni dopo con la barba lunga, le occhiaie e il pigiama pieno di briciole di cereali.
Il poverino si è nutrito di Chocoflakes e ha bevuto tutta l'acqua distillata del ferro da stiro, quando viene ritrovato la prima cosa che chiederà sarà:
"Come è il tempo?"
Auguratevi di non essere voi ad aver aperto la porta o almeno inventate una buona balla (non ditegli che mentre lui era nascosto ci sono state giornate di sole o tenterà di levarsi la vita impiccandosi con il cavo del suddetto ferro da stiro).
Altri compensano con il cibo (sempre che prima del diluvio siano riusciti a riempire la dispensa).
Come avvoltoi si gettano su ogni oggetto che abbia parvenze edibili.
Non provate a dir loro che non è bene sballare le analisi del sangue per i prossimi tredici anni solo per qualche giorno di pioggia, soprattutto non fermatevi tra loro e il frigo o diverrete anche voi cibo.
Qualcuno prende dalla libreria quel libro che ha sempre voluto leggere, qualcun'altro tira fuori la scatola dove conserva vecchie foto.
Entrambi tirano giù una sonora bestemmia non appena va via la luce.
Quando arriverà quell'inaspettato autunno con giornate soleggiate e temperature primaverili, voi sarete seduti alla vostra scrivania, immersi nell'aria condizionata e circondati dal brusio dell'ufficio. Allora vi capiterà di guardar fuori dalla finestra (Se siete fortunati ad averne una) e vedrete il cielo terso, le rondini che ancora si attardano prima di partire per il sud e qualche piccola nuvoletta a forma di presa per il culo che vi sorride tanto per ribadire che la natura, oltre ad essere meravigliosa, ha un particolarissimo senso dell'umorismo.
Prosit
Tags: ,