?

Log in

No account? Create an account
 
 
04 October 2014 @ 11:49 am
Zzzz  
Culex Pipiens, meglio nota come: Guarda un pò dove mi ha punto sta bastarda di "zanzara".
Insetto appartenente alla famiglia delle Culicidae, da sempre disturba i nostri sonni e macchia la tapezzeria.
La lotta dell'uomo nei secoli dei secoli ha modificato le sue abitudini, l'ha resa più scaltra e se negli anni 70 si pensava esistessero ritrovati efficaci contro la sua ploriferazione, oggi è provata la loro inutilità.
Esistono due tipologie di armi per la lotta contro le Fan-culex, le difensive e le offensive-vendicative.
Le prime sono inutili e le seconde vengono utilizzate quando il danno è ormai stato fatto.
Lo zampirone è stato il ritrovato più utilizzato  negli anni 70, la sua forma e il suo odore ricordano tutta la psichedelia del tempo. (Per me rimane un icona delle lunghe estati in montagna).
Al tempo in tutte le case (Sacre) veniva bruciato come incenso per scacciare le zanzare (e gli spiriti di quelle uccise).
Il suo lento consumarsi senza fiamma era un orologio per gli insetti che quando si accorgevano che stava per esaurirsi, sapevano di dover succhiare ancora per un pò e poi andarsi a nascondere.
Comunque bastava essere convinti della sua efficacia per non poterne fare a meno ("ci sono un sacco di zanzare, pensa se non avessimo acceso lo zampirone!").
C'erano bombolette spray a cui erano legati meravigliosi cartoni animati trasmessi durante carosello.
Super faust con Piretro (e la zanzara è kaputt) o il Raid (che li ammazza stecchiti) entrambi venivano usati dalle zanzare come deodorante per le ascelle.
Poi sono nate le tavolette da inserire nell'apposito diffusore elettrico (sopra il quale le Culex ci fanno il barbecue) o i liquidi che le malefiche sniffano durante i rave party.
Se sei molto ricco e organizzi serate nel tuo giardino, allora non puoi fare a meno di bruciare torce alla citronella.
Baciarsi alla luce della fiamma è molto romantico, la pelle abbronzata diventa d'oro, gli occhi brillano e quel chiarore permette alle zanzare di scorgere a grande distanza l'assembramento umano dove donne con le spalle scoperte e uomini con le bermuda, offrono ampi spazi di intervento e plasma leggermente alcolico.
I liquidi antizanzare da cospargere sul corpo sono inutili, molti pensano il contrario ma non sanno che sono efficaci solo mentre vengono cosparsi.
E' il movimento delle mani che scorrono sul corpo a impedire agli insetti un comodo atterraggio, dunque se proprio ne avete voglia potete ballare e muovervi come dei tarantolati per evitare di essere punti (ma finirete all'ospedale psichiatrico dove verrete immobilizzati e lì le bastarde potranno agire indisturbate).
Tutte le velleità igieniche e di etichetta spariscono quando vi svegliate al mattino, dopo una notte insonne nella quale Morfeo ha tentato numerose volte di prendervi per mano ostacolato da una minuscola culistronza che faceva sentire la sua nota ad alta frequenza riportandovi alla veglia.
Nonostante la calura avete cercato di nascondervi sotto il lenzuolo, di avvolgervi dentro quel sudario fino a non poterne più e implorare pietà:
"Succhiatemi a volontà ma fatelo in silenzio" - avete  implorato
Al mattino il lenzuolo per terra rappresenta la bandiera bianca, vi alzate e passate in esame il vostro povero corpo martoriato cercando di resistere al prurito.
Decine di campanelli d'allarme risuonano sulla vostra pelle e a voi rimane da fare solo una cosa: "Compiere la vendetta".
Allora accendete tutte le luci della stanza e cercando di non fare il minimo rumore (le zanzare hanno orecchie? No? Fa lo stesso) analizzate scrupolosamente ogni superfice finchè non trovate parte del vostro plasma rinchiuso nel ventre di una malefica vampira che dorme beata (le zanzare dormono? No? Fa lo stesso).
A quel punto potete scegliere l'arma con cui compiere la vendetta:
Cuscino
Pigiama
Ciabatta
Libro
Rivista
Ogni oggetto ha i suoi pro e i suoi contro, io personalmente preferisco la cara e vecchia ciabatta calata sulla bestia modello schiacciata di Mc Enroe.
Quando vi trovate di fronte alla creatura tutto il vostro spirito ecologista scompare. Mentre sollevate la ciabatta pensate che con il suo regime alimentare a base di nettare, è uno degli agenti dell’impollinazione delle piante, le sue larve sono una fonte di alimentazione per i pesci, lei stessa è cibo per numerosi animali insettivori  come uccelli, anfibi, chirotteri...
Calate il fendente con una forza inusitata, capace di uccidere un cinghiale, una testuggine, un brachiosauro.
Il rumore dello schianto sveglia tutto il palazzo, fa alzare in volo i piccioni di Piazza San Marco e riduce l'insetto ad una frittata sanguinolenta delle dimensioni di una fiorentina.
Più vasto lo scempio e più sale la vostra soddisfazione.
Certo quella macchia al centro della parete non è il massimo ma decidete di lasciarla. Vi vengono in mente quei saloni dei castelli dei nobili dove decine e decine di teste di animali mostrano la bravura dello stronzo che li ha fatti secchi. Voi non vi sentite tali perchè avete solo risposto ad un affronto, non vi sognerete mai di andare in giro per gli stagni con un elastico... almeno credo.

E ora un capolavoro di spot anni 80 opportunamente remixato: SUPERTIMOR!

Tags: